Tot. visite contenuti : 87953
 3 visitatori online
Clik articolari PDF E-mail


I Click articolari: le 5 classi di Bell


La patologie articolari sono classificate secondo le classi di Bell, cinque per l'esattezza, che comprendono i conosciuti "click" articolari, ovvero quei comuni e frequenti rumori che la mandibola produce durante i movimenti di apertura o di chiusura. Le 5 classi di Bell sono:

  • Click di serramento

  • Scrosci articolari

  • Click intermedio e locking

  • Sub lussazione

  • Lussazione Spontanea


Una tipica mascherina occlusale, il bite, per la cura della 3° classe di Bell

Le prime due classi di Bell sono segni di una parafunzione

Le prime due classi di Bell, sono patologicamente parlando molto simili, una l'aggravarsi dell'altra. La sintomatologia è tipica, e consiste in un breve rumore proveniente dall'articolazione, appunto un "click", quando si serrano i denti nella caso della prima classe, mentre la seconda si manifesta come "scrosci" udibili durante i movimenti della mandibola. In entrambi i casi, il menisco articolare intercalato tra i capi ossei si trova leggermente spostato in avanti rispetto alla sua posizione normale, e viene leggermente compresso durante i movimenti provocando appunto i rumori descritti. Non da dolori o sintomi particolari, ma si consiglia di curare le eventuali parafunzioni con maschere di addolcimento o molaggi selettivi

Il BITE posizionato all'arcata superiore

La patologia articolare più frequente: il "click intermedio" della 3° classe di Bell

Quando il menisco articolare scivola ulteriormente in avanti, a causa di parafunzioni come digrignamento e serramento, o per cause occlusali (seconde classi dentali/scheletriche), la sintomatologia articolare diventa più rilevante. Il menisco mal posizionato intralcia il movimento traslatorio della mandibola e viene pizzicato tra il condilo e l'eminenza della cavità glenoide, come fosse un ostacolo da superare: nel momento del superamento si avverte il tipico rumore. Questa situazione anatomica, provoca movimenti patologici di tutta l'articolazione compromettendo l'equilibrio mio-funzionale, il che si traduce in cefalee, acufeni, capogiri e dolori articolari. Nei casi più gravi il gradino prodotto dal menisco è talmente importante da impedire completamente il movimento di traslazione, e la mandibola può solo ruotare e l'apertura quindi sarà limitata a un solo centimetro: si parla in questo caso di locking articolare. La terapia classica del click intermedio è la maschera occlusale di distrazione o "BITE": con questo dispositivo, il condilo viene posizionato più in avanti ed in basso, lasciando più spazio posteriormente al menisco che può così tornare in dietro (distrazione) e alleviare lo stato infiammatorio e il grado di "scalino" da superare. A questo si associa una terapia anti-infiammatoria sistemica con Naprossene sodico (MOMENDOL), locale con Fastum gel o Niflan crema in base alla gravità dei sintomi, e la limitazione funzionale nei movimenti di apertura.


Bite inserito all'arcata inferiore

Le ultime due classi di Bell sono evenienze più rare

Ben diverse invece sono le ultime due classi di Bell, anch'esse molto simili tra loro come sintomatologia e patologia. Si parla di sub lussazione nella quarta classe e si lussazione spontanea nella quinta. In entrambi i casi la cavità articolare è molto appiattita (al contrario delle prime 3) e l'eminenza articolare non riesce a svolgere il suo ruolo di "stop funzionale". Durante gli atti masticatori i legamenti articolari vengono eccessivamente sollecitati e con il tempo cedono aumentando il grado di libertà della mandibola. Quando la mandibola supera eccessivamente l'eminenza può uscire dalla sua sede, lussandosi, provocando così un blocco in apertura della bocca. In genera la riduzione manuale è agevole e la sintomatologia di scarsa rilevanza. La terapia consigliata è la sola limitazione funzionale.