Visite agli articoli
100467

Abbiamo 3 visitatori e nessun utente online

Trattamenti e Terapie

Il dott.  Massimo Angileri - medico odontoiatra a Marsala - applica  i seguenti trattamenti terapeutici:

Analgesia Sedativa

Presso questo studio si applica una innovativa e rivoluzionaria tecnica: l'analgesia Sedativa O2-N2O. Tale metodologia mira a rendere i pazienti più collaboranti, in grado di affrontare le necessarie cure odontoiatriche senza stress, a liberare il paziente da tutte le ansie e le fobie che gli fanno temere, ogni volta, l'appuntamento col dentista. Così lo studio odontoiatrico diventa un luogo in cui ci si può recare tranquillamente.

Ozonoterapia

Da tempo ci avvaliamo della ozonoterapia per la cura della carie. Questa tecnica consente un attivo processo di rimineralizzazione dello smalto dentario, e perciò è indicata per tutti i pazienti che necessitano di tale profilassi innovativa.

Conservativa

Si occupa della cura dei denti eliminando la carie e ricostruendo le cavità risultanti dall'eliminazione dello smalto e della dentina cariata, con appositi materiali da otturazione.

Intarsio Dentale

E' uno speciale restauro effettuato sui denti posteriori, molari e premolari, in ceramica o in resina. Questo tipo di ricostruzione è indicato quando la carie ha raggiunto dimensioni tali da non consentire una ricostruzione diretta come un'otturazione.
Sul dente precedentemente preparato viene rilevata un'impronta dalla quale l'odontotecnico costruirà l'intarsio che verrà cementato in bocca in seconda seduta.

Intarsio Dentale Computerizzato

E' una tecnica di ricostruzione dentale con l'ausilio di un computer che permette di ricostruire il dente in ceramica anche in una sola seduta.
Dopo la preparazione il dente viene alternativamente ripreso da una fotocamera o rilevato da un’impronta che con l’ausilio di tecniche CAD/CAM si elabora un’immagine sulla quale si costruisce l'intarsio che viene successivamente fresato e cementato in bocca.
E' possibile in alcuni casi seguire sullo schermo la procedura di ricostruzione e il fresaggio del blocchetto di ceramica.

Endodonzia (devitalizzazione)

E' necessario ricorrere alla devitalizzazione di un dente quando una carie si fa prossima al nervo causando spesso un dolore persistente o in quei casi di necrosi (morte) del dente dovuta a otturazioni troppo profonde o altri fattori esterni.
Attraverso strumenti appositi si alesano e disinfettano il canale o i canali radicolari, eliminando il loro contenuto di vasi e nervi. I canali radicolari così preparati sono pronti ad essere sigillati con appositi cementi e un materiale inerte come riempitivo: la guttaperca.
I denti devitalizzati, soprattutto nei settori latero-posteriori sono più a rischio di fratture, per questo motivo si consiglia di ricostruirli protesicamente con una corona (capsula) che ricoprendo totalmente il dente garantisce maggiore resistenza.

Protesi Fissa

La protesi fissa sostituisce gli elementi dentari con dei manufatti che non possono essere rimossi dal paziente. Tali elementi se si ancorano sulla radice residua del dente vengono definiti corone (capsule), se poggiano sui denti adiacenti (opportunamente preparati) ponti.

Corone

Le corone sono protesi per denti singoli dei quali almeno la radice viene conservata. Si ancorano o al dente modificato in modo idoneo (moncone) o tramite perni endocanalari alla radice.

Ponti

Nei ponti l'elemento dentario perso viene sostituito da una protesi che comprende anche gli elementi dentari adiacenti che vengono per questo ridotti a monconi e protesizzati anch'essi. Le corone, come anche gli elementi di ponte, possono essere in metallo, metallo ceramica o solo ceramica (metal free).

Protesi Mobile

La protesi mobile sostituisce gli elementi dentari con dei manufatti che devono essere rimossi dal paziente per le quotidiane manovre d'igiene. Nella protesi mobile i denti sono costruiti in resina o in ceramica e montati su una base in resina o metallo. La protesi parziale sostituisce solo gli elementi dentari persi ancorandosi ai denti residui. Quando la protesi parziale ha una struttura di sostegno metallica viene definita protesi scheletrica o scheletrato. Per protesi completa si intende una protesi che poggia su una arcata completamente edentula (senza denti). E' quindi presente solo un ancoraggio mucoso (alle gengive).

Implantologia

E' una tecnica chirurgico-protesica per la sostituzione di uno o più elementi dentari o la riabilitazione totale di un'arcata.
Prevede l'utilizzo di uno o più impianti in titanio che inseriti nell'osso si saldano ad esso tramite un processo detto di osteointegrazione.
Queste "viti" sostituiscono la radice naturale del dente con una radice artificiale (impianto) sulla quale viene cementato o avvitato l'elemento protesico.
L'implantologia necessita di uno spessore osseo residuo che in molti casi  insufficiente. E' possibile aumentare tale spessore osseo con varie tecniche chirurgiche che prevedono l'innesto del proprio osso prelevato da un'altra sede o da materiali idonei.

Parodontologia e Chirurgia Parodontale

Si occupa della prevenzione e trattamento della malattia parodontale (piorrea). Questa malattia colpisce i tessuti di sostegno del dente (cemento radicolare, legamento parodontale tra osso e dente, osso, gengiva) portando nei casi più avanzati alla perdita del dente.
Se diagnosticata in tempo, la malattia parodontale può essere curata per via non chirurgica con curettage e levigatura profonda delle radici, per rimuovere placca e tartaro sub-gengivale e modificando le abitudini di igiene orale del paziente.
Nella fase può avanzata diventa necessario ricorrere a procedure chirurgiche: Chirurgia Resettiva, per rimodellare i difetti ossei; Chirurgia Rigenerativa, per rigenerare il tessuto di sostegno intorno alle radici.

Ortodonzia

Ortodonzia significa letteralmente "denti dritti". Si esercita nel campo della diagnosi, della prevenzione e della terapia dei disallineamenti dentali, dei disturbi di crescita delle ossa mascellari e dei difetti di sviluppo della dentizione. Condizioni che determinano alterazioni sia dell'estetica del sorriso e, spesso in associazione, della funzione del sistema masticatorio.
Si parla di ortodonzia fissa, di ortodonzia mobile, oppure di ortodonzia invisibile in riferimento al tipo di apparecchio utilizzato per la correzione della patologia, che a seconda dei casi può essere incollato o cementato ai denti, applicato e rimosso dal paziente, oppure reso impercettibile all'osservazione del paziente.

BilerChildrenLeg og SpilAutobranchen

AVVISO: I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. I nostri sono solo cookie tecnici, ovvero quelli in grado di registrare informazioni per non costringerci a digitarle ogni volta che visitiamo il sito.